insediamento culturale e germi di politica

 

 

 

 

 

 

 

ARCHITETTURA 

 

 D'IMPOLITIKA

 

 

 

chi e cosa siamo

 

 

 

 

 

 

 

 

Impolitika è un'associazione di promozione sociale (ai sensi della legge 7 dicembre 2000 n. 383) costituita l'11 giugno 2005, che è iscritta al corrispondente registro regionale della Regione Veneto (PS/PD0439). E' iscritta anche nel registro delle associazioni (nel settore cultura) del Comune e della Provincia di Padova.

L'Associazione non ha finalità di lucro e si propone di svolgere nella società italiana attività di utilità sociale, culturale e educativa extrascolastica, sia in senso pre-politico che impolitico, nei confronti degli associati e di terzi. È esclusa da parte dell’Associazione qualsiasi diretta finalità partitica, sindacale dei lavoratori o dei datori di lavoro, professionale o di categoria, ovvero di tutela esclusiva degli interessi economici dei propri associati.

Sono organi dell'Associazione  l'Assemblea degli associati,  la Segreteria Impolitika, il Segretario Architetto, i Maestri Chiarissimi e  il Revisore dei conti. Le cariche per il triennio 2016-2018 sono sono così distribuite:

 

Segretario Architetto, con delega all'organizzazione e alla tesoreria

Marco Coradin

 

Vice-Segretario Architetto, con delega all'informazione

dott. Davide Lago

 

Segretario Coordinatore, con delega all'educazione e alla comunicazione

prof. Giovanni Realdi

 

Revisore dei Conti

Daniele Pavin

 

Vice-Revisore dei Conti

arch. Mariacristina Sesana

 

Maestri Chiarissimi

prof. Luciano Nicastro

avv. Gianni Conz  

 

 

-----

Sede sociale: via Sebastiano Florigerio 24/2 - 35134 Padova. Email: impolitika@impolitika.it 

 

Dotazione bibliografica di proprietà dell'associazione:

  • Rivista “Nuovo Progetto” del Sermig (TO) n° 8 e 10 (2005); 6 (2006);
  • Rivista “Narrare il gruppo – prospettive cliniche e sociali” della casa editrice Armando di Roma, fascicolo n° 3 (2005).

 

 

 

    Creative Commons License
  
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.